Villa Saporiti è ubicata sulla sponda occidentale del lago di Como, in una zona caratterizzata dalla presenza di dimore gentilizie erette dal XVIII sino al XIX secolo. Costruita tra il 1790 ed il 1793, la villa divenne immediatamente celebre per la sua eleganza ed ospitò personaggi di rilievo, tra i quali si annovera Napoleone Bonaparte nel 1797.
Di forte impronta neoclassica, questa lussuosa villa conserva alcuni elementi dell'architettura settecentesca dell'Europa centrale che ne addolciscono l'aspetto.
La villa strutturata su due piani è meglio conosciuta come “La Rotonda”, perché presenta un imponente corpo centrale tondeggiante scandito da semicolonne intervallate a finestra, le quali sono sormontate da medaglioni con divinità pagane. All’interno, oltre all’ampio salone centrale, ellittico, con soffitto a volta, si trova uno scalone a forbice che conduce al primo piano, un salottino dal pavimento in mosaico ispirato alla Roma classica, la biblioteca, colonne corinzie e statue del primo ottocento. Alla severità dell'esterno fa da contrappunto la ricchezza decorativa degli interni.