Tutta l'Italia è come un quadro colorato. Nonostante il fatto che essa è disseminata di piccoli centri, ognuno di loro ha da offrire ai suoi visitatori qualcosa di unico, originale e decisamente mozzafiato. Uno di questi paesi è Faggeto Lario situato sulla sponda orientale del Lago di Como. E' insolito in quanto si compone di 4 zone: Riva di Faggeto, Molina, Lemna e Palanzo, che si trovano a diverse altitudini dai 200 ai 600 m.
La località di Faggeto Lario, nasconde una storia ricca, conservando il maggior numero di monumenti di epoche diverse. L'impero romano si è dichiarato, grazie alle tombe rupestri. Il ricordo del Medioevo, vive ancora come l'architettura, conservata fino ad oggi. Passeggiando per i vicoli di pietra, lungo l'antica strada "Strada Regina", involontariamente ci possiamo sentire come i residenti di quei tempi lontani del 15° secolo.
La posizione naturale di Faggeto Lario ha permesso di conservare un gran numero di luoghi interessanti.
Ad esempio, a Palanzo, la parte più alta di Faggeto Lario, è possibile vedere i resti di una torre medievale e un torchio del 1572, intagliato dal tronco di castagno della lunghezza di 12 metri e un diametro di 3 metri che è stato dichiarato monumento nazionale.
Un altro edificio interessante è la vecchia lavanderia, che si trova dietro la chiesa di San Ambrogio, e indica la pesante vita quotidiana delle famiglie e il duro lavoro delle donne.
Seguendo l'antica strada che da Palanzo porta alle rive del lago, la vista si ferma sulla piccola ma antica cappella di San Rocco, il santo, famoso in quella epoca.
In seguito a quella stessa strada antica "Strada Regia" nella direzione della città di Nesso, interessante da visitare sarà la cappella del cimitero di Palanzo, costruita nel 16° secolo, dedicata alla Madonna di Loreto. Sul lato sinistro della cappella, si possono vedere gli affreschi unici del 16° secolo.
Vale la pena ricordare l'antico mulino con il vecchio ponte, che si trova sulla strada
che collega Lemna e Palanzo.
Del patrimonio di Palanzo possiamo nominare la chiesa del Soldo una struttura del 16 ° secolo, dedicata a San Girolamo. Secondo la leggenda, la chiesa fu costruita dagli abitanti per i loro peccati non avendo dato loro in passato la terra per la costruzione della chiesa a San Carlo Borromeo.
La perla della frazione di Molina è la chiesa di Santa Margherita. La costruzione avvenuta nel 11° secolo. Completamente rinnovata nel 16 ° secolo. Insolito edificio con campanile in stile romanico a tre ordini di finestre e doppi archi. Il patrimonio culturale e artistico degli affreschi del 13° secolo si trova sul lato esterno rappresentando il famoso Cenacolo.
Nella frazione di Lemna si trova la chiesa di San Giorgio. La chiesa vanta anche di due lapidi di marmo del 14° secolo e dipinti del 18° secolo. Particolare attenzione deve essere rivolta all'organo del 19° seccolo .
L'area di Faggeto Lario che ha una posizione favorevole a tutti i percorsi locali di montagna vi darà tantissimi emozioni positive e una vista unica sia sulla valle che sulle impressionanti montagne che riflettono sulla distesa scintillante del glaciale lago di Como.